martedì 3 maggio 2011

1st Pony Express Contest










Nella splendida cornice della cucina anni '80 di casa Balboni si è tenuto mercoledì scorso (27 aprile) il 1st Pony Express Contest, la prima gara di velocità di consegna pizza tra le pizzerie a domicilio di Cento.

L'elenco dei partecipanti, accuratamente selezionati tra le persone più NERD e dementi del centorenazzopievese, vedeva Anna e Martina per il gentil sesso e Atti, Bruno, Diego e Sacchi tra il sesso maleducato.

L'elenco delle pizzerie concorrenti vedeva sfidarsi le pizzerie Wac, 100% Pizza, Il Pomodoro, Pinko Pallino, Spizzi e Idea Pizza, outsider da Pieve.

Dopo aver concordato il regolamento davanti a un aperitivo a base di un buon lambrusco e crodino e patatame vario, è iniziata la vera e propria competizione. Il regolamento era il realtà molto semplice:
  • l'accoppiamento ordinante/pizzeria sarebbe stato estratto a sorte;
  • tutte le ordinazioni sarebbero state fatte telefonando contemporaneamente;
  • non si poteva fare riferimento alla gara durante l'ordinazione;
  • in caso di richiesta orario di consegna da parte della pizzeria ci si doveva limitare a richiedere che la pizza venisse consegnata "il prima possibile";
  • non vi erano limitazioni sulla scelta della pizza, dato che insieme si è convenuto che la diversità di pizza non avrebbe influito in modo sostanziale sulla tempistica di preparazione.

Alle ore 20.13 sono partite le telefonate, con l'unico contrattempo dovuto al fatto che, visto il poco credito nei cellulari di Diego e della Marti ( :) ), Diego ha dovuto telefonare dopo la Martina col telefono di casa Balboni.
La telefonata di Diego è quindi stata effettuata approssimativamente un minuto dopo le altre.

La tensione ha subito la meglio sui partecipanti, che però non devono aspettare molto per incoronare il vincitore: dopo soli 12 minuti ecco spuntare all'orizzonte di via Volta, chiaramente in contromano, lo scooter di Pinko Pallino con la pizza dell'Anna. Consegna della coccarda al vincitore (Ludo Agnoletto per la cronaca!) e neanche il tempo di salire le scale che ecco arrivare 100% Pizza con la pizza della Martina. Unica nota stonata, che ha rischiato di far declassare questa pizzeria, il fatto che l'omino in scooter abbia abbandonato con noncuranza la coccarda del secondo posto per terra.

Il podio si chiude con Il Pomodoro, abbinato a Diego, con un tempo di 21 minuti per la sua quattro formaggi.

Dopo le prime tre posizioni, i partecipanti devono attendere ben 15 minuti per sentire di nuovo suonare il campanello di casa Balboni: al 37esimo minuto di gara è infatti Idea Pizza direttamente da Pieve che, con un'ottima prestazione, vista la distanza di consegna, riesce a piazzare un affamato Bruno ai piedi del podio.

Si legge il terrore negli occhi di Sacchi, dubbioso sul suo "cavallo da corsa" (vista la provenienza non proprio tipica italiana della pizzeria a lui abbinata, il cui nome intero è "Spizzi di Akaberi Seyed Masoud" e il fatto che non avesse mai ordinato una pizza a domicilio prima di quella sera: "ma devo cheidergli se per piacere possono portarmela?"), ma solo 3 minuti lo separano dal precedente arrivo: al 40', quando ormai fuori è già più buio, ecco risuonare nell'aere le note orientaleggianti della macchina di Spizzi. Con Sacchi contento, rimane solo una bocca da sfamare.

E' qui che Atti, che da subito dopo la telefonata sembrava celare in sè un orribile segreto, decide di mettere al corrente gli altri partecipanti di ciò che gli era stato detto durante l'ordinazione: "va bene per le 21,15? ma vedrai che arriveranno anche prima!". Orario di arrivo: 21.15. Puntuale. Ma 50 minuti dopo il primo.

Lasciamo Atti ad aggredire con fame la sua pizza e passiamo al commento tecnico della gara.

La pizzeria logisticamente più vicina era sicuramente Spizzi, che da viale Bonzagni in un paio di curve sarebbe arrivata tranquillamente in via Pacinotti, a destinazione. Assolutamente negativo quindi il risultato finale, una penultima posizione che può essere motivata solamente da eventuali altre consegne da effettuare, delle quali però non abbiamo conferma.

Tre pizzerie (Pinko Pallino, Il Pomodoro, Wac) partivano logisticamente a parimerito: la posizione di queste, situata nel "triangolo delle pizzerie" tra via Donati e via Cremonino, le metteva tutte sullo stesso piano sulla carta, ma ha dato nella realtà risultati estremamente diversi. Voto quindi estremamente positivo per Pinko Pallino, per la rapidità che ha stupito tutti i partecipanti; voto buono per Il Pomodoro, che probabilmente aveva altre pizze in forno al momento della consegna (e che ha richiesto un inserimento dei dati di Diego nel loro database!!!); voto controverso per Wac che nonostante l'incredibile ritardo (frutto sicuramente di una massiccia ordinazione in corso), rispetta al minuto la previsione delle 21.15 fatta telefonicamente.

Ottima, probabilmente la migliore di tutte, considerando il rapporto distanza/tempo, la prestazione di 100% Pizza, situata alla fine di via Dante Alighieri, che ha raggiunto il secondo posto. Altrettanto buona la prestazione di Idea Pizza, molto penalizzata dalla distanza tra Pieve e Cento, senza la quale avrebbe probabilmente occupato il podio.

Rimangono ancora pizzerie da testare, nuovi percorsi sui quali farle sfidare, posizioni da scalare e titoli da difendere... alla prossima!

Nessun commento:

Posta un commento