mercoledì 11 maggio 2011

Elezioni Comunali di Cento


Chiaramente non potevo evitare di esprimermi a riguardo, andando oltre alle semplici osservazioni sul come è cambiata la campagna elettorale al giorno d'oggi fatte nel post "Elezioni culinarie".

Inizio con le cose a mio parere scontate, ma che purtroppo non lo sono mai:
si vota domenica 15 maggio dalle 08.00 alle 22.00 e lunedì 16 maggio dalle 07.00 alle 15.00. Per votare bisogna portare la propria tessera elettorale (sulla quale c'è scritto anche il seggio in cui si vota: NON VANNO BENE TUTTI! Si, nella mia carriera di scrutatore ho visto anche una coppia di fidanzati che sceglievano il seggio in base alla fila più corta...) e un documento d'identità. Si vota per eleggere il sindaco e il consiglio comunale (qui non sto a spiegare cosa sono, altrimenti non finisco più).


I NUMERI
1 sindaco da eleggere,
9 candidati sindaco in corsa,
16 consiglieri comunali da eleggere,
357 candidati consiglieri,
24 liste, delle quali
14 liste civiche.

Sono obiettivamente numeri ridicoli (soprattutto a fronte della diminuzione del numero dei consiglieri comunali da eleggere che nei comuni con più di 15000 abitanti è diventato di 16), e come ha avuto modo di esordire Beppe Grillo nel suo comizio a Cento di sabato 7 maggio, "9 candidati sindaco e 24 liste: neanche a Shangai sono messi così!".

Ho provato a darmi alcune risposte sul perchè di questo improvviso almeno tanto quanto puntuale interesse verso la cosa pubblica, e questi sono stati i risultati:
  1. Sicuramente non c'è un giudizio positivo generale verso la scorsa amministrazione. Per questo in molti è scattato il ragionamento: "non ci si può più fidare degli altri, chi fa da sè fa per tre, quindi mi candido io";
  2. C'è altrettanto sicuramente chi vuole "mettere le mani in pasta". Checchè se ne dica, in Comune i soldi ci sono, eccome. Soprattutto per chi copre determinati incarichi.
  3. Voglio comunque sperare che almeno una minima parte dei candidati lo faccia effettivamente per interesse verso la politica, per voglia di sporcarsi le mani impegnandosi in prima persona.
  4. Si nota una grande frammentazione, frutto della difficoltà (o della non volontà?!) a giungere a compromessi, ad accordarsi su programmi elettorali, priorità ed obiettivi. C'è sicuramente poca fiducia negli altri. Ecco uno dei perchè delle numerose liste.
  5. In realtà il proliferare delle liste è anche motivato dal fatto che alcune di queste sono semplicemente "specchietti per le allodole", anche se per capire questo bisognerebbe conoscere la legge elettorale. In soldoni, presentando numerosi candidati consiglieri e liste collegate (che hanno pochissime possibilità di essere effettivamente eletti, soprattutto le liste minori), un candidato sindaco si garantisce i voti di tutti coloro che hanno qualche amico o parente in una determinata lista. Amico o parente che non verrà appunto eletto, ma il cui voto andrà ad accumularsi a quelli per il relativo candidato sindaco. Molte liste poi presentano nomi che ammiccano a determinati soggetti: i giovani e le frazioni, ad esempio. In questo modo l'elettore viene convinto del fatto che tale candidato sindaco si interesserà dell'argomento in questione.

PRIMO TURNO O BALLOTTAGGIO?

Qualsiasi persona un minimo interessata di politica locale sa già che i giochi non si chiuderanno al primo turno. E' obiettivamente impossibile. Questo perchè, a fronte del 50% + 1 delle preferenze richieste dalla legge elettorale affinchè un candidato sindaco possa essere eletto al primo turno, almeno due elementi fanno dubitare che questo possa verificarsi:
  • nonostante la "destrità" del Centese medio, la divisione tra PDL e Lega che hanno presentato due candidati sindaco rema contro questo obiettivo;
  • l'elevata frammentazione dei voti tra 9 candidati sindaco ruberà voti a quelli che storicamente sono riconosciuti come i partiti principali.

Ci ritroveremo quindi il 28 e 29 maggio a votare di nuovo al ballottaggio, questa volta più semplicemente tra due nomi. Quali saranno? Le mie idee le ho, ma essendo queste le elezioni amministrative le più incerte mai avute a Cento (appunto in base al numero di candidati sindaco), non mi esprimerò, almeno su questo blog (dal vivo, se volete, vi potrei svelare l'arcano!). Anche perchè mentre ho un'idea sui due candidati sindaco che arriveranno al ballottaggio, sull'esito del ballottaggio stesso sono dubbioso anch'io (diciamo che non riesco mai ad abbandonare completamente la speranza...).


UNA COSA SICURA?

Considerando che la legge elettorale afferma che "Al riparto dei seggi non sono ammesse le liste di candidati che abbiano ottenuto al primo turno di votazione meno del 3% dei voti validi e che non appartengano a nessun gruppo di liste che abbia superato tale soglia", ritengo che almeno quattro candidati sindaco, appoggiati tutti da una sola lista, non saranno in consiglio comunale. Lascio a voi indovinare i nomi!


E QUINDI IL 15-16 COSA FACCIO?

VAI A VOTARE. E cerca di convincere anche chi sta intorno a te a farlo.
Dico questo anche se molti voti varranno meno degli altri (si!) in quanto meno informati; anche se magari il nonno entrerà nella cabina elettorale e scarabocchierà una X su un simbolo a caso dato che ormai non ne riconosce più neanche uno; anche se il diciottenne voterà il candidato appoggiato dal pub di fiducia (qualsiasi riferimento...); anche se alla fine tutti questi voti probabilmente allontaneranno la realizzazione dello scenario che spero.
Votare è importante, è forse una delle poche modalità rimaste ai cittadini di esercitare il proprio "potere".

E magari... se l'andamento del nostro Comune fino ad oggi non ti ha soddisfatto, se c'è una o più cosa che non ti sono proprio andate giù e se hai un pò di tempo e voglia... informati sul dove sono a queste elezioni le persone (e i partiti) che fino ad oggi in questo (o per questo) Comune hanno lavorato. 

Perchè alle elezioni tutti fanno a gara ad essere più puliti degli altri, ma solo alcuni si sono lavati per tutti i 5 anni... (no, non mi riferisco alle parole di B!)



P.S.: Chiaramente non potevo non aprire il relativo sondaggio, che come al solito trovate in alto a destra. Votate numerosi anche a questo (anche se non vale per le elezioni eh... no, che non si sa mai -.-')

P.P.S.: Per i più NERD, con alcuni amici ho fatto un toto-percentuali di voto dei 9 candidati sindaco al primo turno. E' aperto a tutti, basta elencare i 9 candidati sindaco indicandone a fianco la relativa percentuale di voti... se siete interessati a partecipare mandatemi una mail, o commentate questo post con il vostro nome e le vostre scommesse (in palio c'è... tutta la nostra stima!).

Nessun commento:

Posta un commento