giovedì 20 ottobre 2011

Censimento 2011


Quest'anno c'è il censimento.

Mi piace come evento, mi sa un pò da cosa antica, quel contarsi per sapere quanti si è.
Un pò come una curiosità collettiva, qualcosa che nonostante la tecnologia di questi tempi è impossibile, se ognuno non si mette d'impegno a casa sua a compilare un questionario.

Ecco, proprio sul questionario volevo fermarmi questa volta, dato che anche in questo caso credo si sia optato per gestire la questione con una di quelle soluzioni all'italiana che, pur non ritenendomi un genio e premettendo sempre che se c'è un errore ho sbagliato io nel mio ragionamento, insomma, credo la cosa potesse essere risolta diversamente... e meglio.

Per chi non lo sapesse, il questionario del censimento è stato inviato in forma cartacea, con un plico (anche se forse sarebbe meglio dire "un malloppo") di fogli che - per esperienza personale - ho scoperto essere anche di diverso spessore da famiglia a famiglia, senza alcun apparente motivo: ad alcune famiglie pare sia arrivato un plico più grosso, di colore rosso; ad altre ne è arrivato uno più sottile, verde. Inizialmente credevo che quello più sottile, più semplice dal momento che conteneva meno domande, fosse stato inviato agli anziani: qualche senso questo ragionamento avrebbe anche potuto averlo. In realtà ho scoperto che i due questionari, quello rosso e quello verde, sono stati inviati casualmente ad alcune famiglie piuttosto che ad altre.

Ma ripeto, sbaglierò sicuramente io.

In ogni caso, il punto non è questo. Il punto è che tale questionario è stato inviato in forma cartacea a tutte le famiglie, salvo poi comunicare, in un foglio allegato al questionario stesso, che c'era la possibilità di compilarlo anche via internet, e che anzi, questa soluzione era caldeggiata (si sa infatti che se i dati sono già in formato elettronico, elaborarli è molto più semplice piuttosto che doverli trascrivere - aumentando le possibilità di errore - e poi elaborare in un secondo momento).

Ora, così facendo, a mio parere, il risparmio di carta garantito dalla possibilità di compilare il questionario elettronicamente, è stato completamente eliminato dal fatto che il questionario, quel malloppo di carta, è stato comunque inviato a tutti!

Capisco l'importanza che il censimento venga compilato da tutti (tra parentesi, chi non lo compila è passibile di multa!), e capisco anche che al giorno d'oggi, specialmente in Italia, la carta porta con sè ancora quell'alone di ufficialità che il formato elettronico fatica ad acquisire, ma credo che in ogni caso la cosa potesse essere risolta diversamente... e meglio.

Per esempio?
Facciamo un esempio, visto che da tempo sono stato abituato alla filosofia del "no,... " (cioè di andare contro a qualche proposta o affermazione solo se si hanno valide alternative).

Per esempio, semplicemente, sarebbe bastato inviare una lettera ad ogni italiano per avvisare dell'inizio del censimento e per comunicare user name e password per accedere al censimento elettronico (così si manteneva comunque l'ufficialità della carta) e chiedendo agli utenti che l'avrebbero compilato in formato elettronico di farlo il prima possibile, magari entro una certa data. Da quella data in poi, tramite un non complicatissimo (per chi si intende di programmazione) filtro, il questionario cartaceo sarebbe stato inviato a tutti coloro che non l'avevano ancora compilato in formato elettronico. Nella lettera si poteva poi anche scrivere che chi avesse voluto avrebbe potuto ritirare il suo questionario direttamente nel proprio Comune: queste persone, essendo inserite tra coloro che l'avevano già compilato, non avrebbero comunque ricevuto il questionario in cartaceo in un secondo momento.

Probabilmente sarebbero stati comunque tanti gli italiani che, pur potendolo compilare via internet, si sarebbero dimenticati (o avrebbero posticipato troppo la compilazione, superando la data dell'invio cartaceo) e avrebbero ricevuto comunque il plico in cartaceo; il numero di questi non avrebbe mai raggiunto comunque la cifra di tutti gli italiani che invece l'hanno ricevuto nel modo effettivamente adottato.

Ma ripeto, sbaglierò sicuramente io.

Nessun commento:

Posta un commento