mercoledì 26 settembre 2012

Agenzie immobiliari: se le conosci, le eviti

La ricerca di una casa è un momento attraverso il quale tutti o quasi, prima o poi dobbiamo passare.

Nel mio caso questo momento è durato quasi 8 mesi: non so se sia un periodo di tempo lungo o breve, perchè s/fortunamentamente non sono nelle condizioni di doverne comprare tanto spesso, ma sicuramente è stato un periodo molto travagliato.

Diffidate di chi alla notizia che state cercando casa, si illumina di un sorriso radioso dicendovi che "l'acquisto della casa è uno dei momenti più belli della vita". Ve lo diranno, vi capiterà di certo. Ecco: sono cazzate. Questo, a meno che il vostro interlocutore non faccia di cognome Hilton o non sia di bocca estremamente buona.

Io non credevo di pretendere la luna, e col tempo ho capito che semplicemente le mie richieste non corrispondevano con le attuali mode e teorie di progettazione delle case:
- odio gli angoli cottura;
- vorrei due bagni, per evitare code chilometriche alla mattina;
- non vorrei dovermi trovare, aprendo le finestre, a sbattere contro il muro della casa di fronte;
- vorrei un garage;
- mi piacerebbe una posizione nella prima periferia, preferibilmente spaziosa, tranquilla e vicino al verde;
- non ho a disposizione dei capitali eccessivi.

Attualmente, invece, le case sono:
- piccole;
- con angolo cottura e salotto di dimensioni estremamente ridotte;
- con un bagno;
- una attaccata all'altra, e spesso in mezzo a spianate di cemento;
- costose, rispetto agli spazi offerti.

In ogni caso, indipendentemente dalle vostre preferenze ed esigenze in fatto di immobili, nel comprare casa dovrete passare inevitabilmente - o almeno nel 90% dei casi - attraverso la peggiore delle creature mai ideate dalla mente umana: le agenzie immobiliari.

Ammetto che negli ultimi mesi dei miei studi universitari, quando cominciavo a guardarmi in giro alla ricerca di cosa potesse offrire il mercato del lavoro, mi era pure balenata in mente l'idea di lavorare come agente immobiliare. In fondo, si gira, si incontrano tante persone, si vedono delle case, ed essendo bravini si può anche guadagnare bene... non pareva male.

Dopo questa esperienza, sebbene dall'altra parte della barricata, ho capito che il non seguire tale idea è stata una delle mie migliori intuizioni: non avevo ancora idea di cosa significasse fare quel lavoro.

L'agente immobiliare è una specie animale che vive dalle 9 del mattino alle 9 di sera costantemente al telefono o davanti al computer (quando non al telefono E davanti al computer); si muove tra planimetrie, chiavi, moduli e appuntamenti: l'agente immobiliare sa, anche se tu credi o speri non sappia.

C'è l'agente immobiliare al quale dici che hai un determinato budget e ti mostra solo case A PARTIRE da quella cifra.

C'è l'agente immobiliare che ti riceve in ufficio e non ti fa neanche sedere.

C'è l'agente immobiliare al quale chiedi di contattarti via email e ti chiama solo sul cellulare.

C'è l'agente immobiliare che ti chiama ogni mezz'ora, di continuo, se non gli hai risposto la prima volta.

C'è l'agente immobiliare che ti dice, sorpreso, che hai un budget alto, però non ha niente da offrirti.

C'è l'agente immobiliare che devi implorare perchè ti mostri case e progetti, quasi ti facesse un piacere lui a venderti casa.

C'è l'agente immobiliare che solo a vederti "sa già cosa cerchi" (e non ci prende) e quello che dopo averti fatto il terzo grado per schedarti non ha ancora capito le tue esigenze.

C'è l'agente immobiliare che nonostante tu gli dica esattamente la città in cui stai cercando casa, ti dice che "la procedura vuole che ti contattino tutte le agenzie del franchising della zona, alle quali poi dirai che non ti interessano gli immobili nelle loro aree".

C'è l'agente immobiliare che dopo mezz'ora dalla visita di un immobile ti chiede già una risposta perchè "ha numerose offerte a riguardo".

C'è l'agente immobiliare che ti vuole vendere una casa senza neanche averti detto com'è fatta.

C'è l'agente immobiliare che piuttosto che dirti dove si trova l'immobile venderebbe sua madre.

C'è l'agente immobiliare che poi così tanta voglia di venderti degli immobili non ne ha.

C'è l'agente immobiliare che ti spaccia una frazione distante 10 km dal paese in cui vorresti comprare casa come "un grazioso quartiere" di quel paese.

C'è l'agente immobiliare che fissa un appuntamento il sabato mattina e quando arrivi ancora addormentato nel suo ufficio ti dice che ti vuole assolutamente vendere una casa... che avevi già scartato in precedenza, e lui ne era al corrente.

Insomma, ci sono tutti questi tipi di agenti immobiliari... 
...poi magari finisce che la casa la compri direttamente da un privato.